Diventare Cyborg: l'evoluzione tecnologica dell'essere umano? - Pensiero Critico

Brain
brain
europa
critic
Coloro cui sfugge completamente l'idea che
è possibile aver torto non possono imparare nulla,
tranne la tecnica. (Gregory Bateson)
Vai ai contenuti

Diventare Cyborg: l'evoluzione tecnologica dell'essere umano?

Teorie > METODI > INTELLIGENZA ARTIFICIALE
Puoi condividere questa pagina:
Il punto chiave
Da un certo punto di vista, l'idea del cyborg non è altro che un modo particolare, e molto contemporaneo, di pensare l'essere umano come un meccanismo che elabora informazioni. Portate gli occhiali? Avete le scarpe ortopediche? Vi hanno impiantato un pacemaker? Se non potete usare lo smartphone per una ragione qualsiasi - perchè l'avete lasciato in un'altra giacca, o la batteria è scarica, o lo schermo si è rotto - cosa sentite? Lo strano formicolio di un arto fantasma? Non siamo, come si usa dire nel giro dei filosofi, già da sempre dei cyborg? (Mark O'Connell)
_
Una volta entrati nella Singolarità smetteremo di essere creature inermi e primitive, macchine di carne limitate nei pensieri e nell'azione dal corpo che costituisce il nostro attuale sostrato. La Singolarità ci permetterà di superare queste limitazioni dei nostri corpi e cervelli biologici. Acquisiremo potere sul nostro stesso destino. La nostra mortalità sarà nelle nostre mani. (Ray Kurzweil)
-
Gli umani devono diventare cyborg se vogliono rimanere rilevanti in un futuro dominato dall'intelligenza artificiale. (Elon Musk)
-
E' ora di domandarsi se un corpo da bipedi respiranti con una visione binoculare e un cervello da 1400cc sia una forma biologica adeguata. (Manfred E. Clynes, Nathan S. Kline)
-
L'Automa che è in noi
I neuroscienziati Manfred E. Clynes e Nathan S. Kline, nel 1960 pubblicarono uno studio scientifico "Cyborgs and Space" (vedi bibliografia), nel quale sostenevano che, per soddisfare i requisiti di ambienti extraterrestri per le future esploarazioni spaziali, era necessario modificare biologicamente l'essere umano impiantandogli dei meccanismi cibernetici che gli fornissero nuove capacità in grado di adattarlo al nuovo ambiente. Essi si chiesero:

E' ora di domandarsi se un corpo da bipedi respiranti con una visione binoculare e un cervello da 1400cc sia una forma biologica adeguata.


AI
L'Automa che è in noi
I neuroscienziati Manfred E. Clynes e Nathan S. Kline, che lavoravano alla NASA, nel 1960 pubblicarono uno studio scientifico "Cyborgs and Space" (vedi bibliografia), nel quale sostenevano che, per soddisfare i requisiti di ambienti extraterrestri per le future esploarazioni spaziali, era necessario modificare biologicamente l'essere umano impiantandogli dei meccanismi cibernetici che gli fornissero nuove capacità in grado di adattarlo al nuovo ambiente. Essi si chiesero:

E' ora di domandarsi se un corpo da bipedi respiranti con una visione binoculare e un cervello da 1400cc sia una forma biologica adeguata.

A tal fine, coniarono il termine "Cyborg", la soluzione che essi proposero viene qui descritta dalla filosofa Serena Palumbo (vedi bibliografia):

I due scienziati provano a immaginare, quasi darwinianamente, di adattare il corpo umano all’ambiente spaziale, con una formula ben riassunta dal titolo dell’intervento presentato al simposio: droghe, spazio e cibernetica, appunto. Siamo nel 1960, e la chimica farmacologica sta facendo degli enormi passi avanti: solo tre anni prima lo stesso Kline riceve un prestigioso premio per aver scoperto gli effetti benefici della reserpina in casi di schizofrenia. Inoltre, la cibernetica è un recente e fecondo campo di studi che sta ampiamente influenzando l’intero spettro delle discipline scientifiche; i concetti di controllo, omeostasi e feedback negativo aprono la strada a una riformulazione dell’analisi del funzionamento dei sistemi, rimbalzando dalle macchine ai sistemi viventi. La proposta di Clynes e Kline è, in realtà, ingegnosa quanto semplice. Una capsula, in grado di essere impiantata sotto la pelle, funziona da pompa a pressione, permettendo l’iniezione costante e graduale di sostanze biochimiche attive. La capsula amministra, in maniera autonoma, il dosaggio di una data sostanza, a un ritmo costante, senza bisogno di operatività diretta. Combinare poi la “pompa osmotica” con comparti elettromeccanici tributati al controllo porterebbe perciò all’insediamento nel corpo stesso di un vero e proprio sistema artificiale esogeno, che lavora parallelamente ai processi omeostatici già presenti nell’organismo. I parametri possono essere modificati al variare dell’ambiente, in modo da garantire comunque l’omeostasi, e ciò rende il sistema estremamente flessibile.

Lo scrittore Mark O'Connell, nal libro "Essere una macchina", scrive (p.161):

Da un certo punto di vista, l'idea del cyborg non è altro che un modo particolare, e molto contemporaneo, di pensare l'essere umano come un meccanismo che elabora informazioni. Portate gli occhiali? Avete le scarpe ortopediche? Vi hanno impiantato un pacemaker? Se non potete usare lo smartphone per una ragione qualsiasi - perchè l'avete lasciato in un'altra giacca, o la batteria è scarica, o lo schermo si è rotto - cosa sentite? Lo strano formicolio di un arto fantasma? Non siamo, come si usa dire nel giro dei filosofi, già da sempre dei cyborg?
Biohacking: tatuaggi elettronici e impianti subdermici
Il biohacking è l'uso di impianti tecnologici per aumentare la biologia
Cyborg: due braccia controllate dal cervello
La differenza tra cyborg e umanoide è che il cyborg ha intelligenza umana, ma si basa parzialmente sulla robotica, mentre l'umanoide include l'intelligenza artificiale in un corpo simile all'uomo.
Creazione di tessuti muscolari artificiali
Creazione
Cyborg: l'ibridizzazione dell'essere umano
La differenza tra cyborg e umanoide è che il cyborg ha intelligenza umana, ma si basa parzialmente sulla robotica, mentre l'umanoide include l'intelligenza artificiale in un corpo simile all'uomo.
Cyborg: l'ibridizzazione dell'essere umano
Creazione di tessuti muscolari artificiali

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

La razionalità richiede impegno personale!
Iscriviti alla Newsletter di pensierocritico.eu per ricevere in anteprima nuovi contenuti e aggiornamenti:
Bibliografia (chi fa delle buone letture è meno manipolabile)


Scrivi, se non sei d'accordo
Se ritenete che le tesi del "punto chiave" non vengano sufficientemente supportate dagli argomenti presenti in questa pagina potete esprimere il vostro parere (motivandolo).
Inviate una email con il FORM. Riceverete una risposta. Grazie della collaborazione.
Libri consigliati
a chi è interessato a conoscere le idee dei transumanisti

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Pagina aggiornata il 20 febbraio 2020

Copyright 2012-2020
creative commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5 Generico
Torna ai contenuti