Dicembre 2017 - Pensiero Critico

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Dicembre 2017

Newsletter
Newsletter 8
pensierocritico.eu
I temi trattati in questo numero sono:

  • Intelligenza e Razionalità: abitualmente si pensa che i termini "intelligenza" e "razionalità" siano sinonimi, ma per diversi scienziati cognitivi non è così. Gli psicologi Keith Stanovich e Richard West hanno rilevato l'assenza, negli attuali test di misura dell'intelligenza (IQ test), di una serie di abilità non-cognitive quali: abilità socioemotive, motivazione, empatia, moralità e abilità interpersonali. L'illusione di sapere riguarda dunque anche le persone molto intelligenti e questo fatto, a causa della metamorfosi tecnologica cui è sottoposto l'ecosistema mediatico con la creazione di notizie sempre più "personalizzate" e selezionate sulla base degli interessi e i desideri di ogni individuo, crea un mondo di individui ciascuno dei quali rinchiuso dentro la propria "bolla personale". Tali individui potranno essere facilmente manipolabili politicamente, commercialmente e culturalmente. Per ridurre questo rischio ogni cittadino sarà costretto a fare uno sforzo intellettivo superiore al passato, dotandosi di metodi e prospettive cognitive sempre più razionali.

  • Framing: il concetto di "frame" venne sviluppato da molti sociologi ma, soprattutto, da Erving Goffman che definì l'importanza, per ogni persona, di incorniciare le situazioni sociali nelle quali si trova ad agire, al fine di comprenderne il significato. Secondo Goffman, se ognuno di noi non facesse questo "lavoro di inquadramento" della realtà quotidiana, non sarebbe in grado di capire il mondo in cui si trova. Questa capacità non è innata, ma si costruisce lentamente, utilizzando esperienze precedenti e interagendo con altre persone. Il framing non ha, di per sè, caratteristiche negative e fraudolente, tuttavia è potenzialmente in grado di manipolare le mente delle persone mediante l'attribuzione a entità di diverso tipo, quali situazioni, notizie, ambienti, ecc di significati appropriati agli scopi dei soggetti manipolatori. Uno dei campi in cui il framing è maggiormente usato a scopi manipolatori è quello politico, che vede campagne elettorali costruite quasi esclusivamente con la costruzione di appositi "frame".

  • Yoga e Psicoanalisi: lo Yoga ha avuto molto successo in Occidente, prevalentemente per scopi che nulla hanno a che vedere con l'ascesi o con l'abolizione della condizione umana di percezione della realtà. Esso è  piuttosto una ginnastica posturale che ha lo scopo di contrastare lo stress dell'uomo moderno. Lo psicoanalista Carl Gustav Jung ha studiato i fondamenti dello yoga trovandovi delle idee affini a quelle da lui espresse in ciò che ha chiamato "processo di individuazione". Tale processo, che ha lo scopo di "diventare ciò che si è", può avvenire nella seconda fase della vita di ogni persona. Dopo la prima fase della vita, nella quale la persona si è realizzata socialmente, può avvenire che essa rivolga la propria attenzione alla conquista della propria realtà interiore. Nel mondo occidentale tale tendenza è favorita dalla sensazione di violenza e degrado sociale che i mass media diffondono e amplificano, facendo dello Yoga un rifugio per la domanda di quiete e serenità che un numero crescente di individui desidera.
 
copyright 2012-2017 Licenza Creative Commons
I contenuti di pensierocritico.eu sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Protected by Copyscape
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu